UN “TUBO BOMBA” ESPLODE IN UNA CASA DI CRAIGAVON (IRLANDA DEL NORD)

Una donna di 65 anni è stata medicata per spavento, dopo che un tubo bomba, è esploso nella sua casa di Craigavon. È successo nell’area di Burnside intorno alle 12.50 di giovedì mattina (ora locale).

La polizia afferma che il tubo bomba, ha causato un danno alla porta d’ingresso al corridoio della casa; questa non è la prima volta che subisce un attentato. L’ordigno è stato posizionato nella cassetta postale.

Il SF (Sinn Féin) ha condannato l’attacco, incolpando i “gruppi criminali”. Inoltre non c’è stata nessuna rivendicazione.

COME HA FUNZIONATO IL TUBO BOMBA: L’ORDIGNO USATO A NEW YORK

Un tubo idraulico o da costruzione, polvere pirica, chiodi, viti o altri piccoli oggetti metallici. Il ‘tubo-bomba’ che ha rischiato di fare una strage a New York è stato fabbricato con materiali facilmente reperibili. Un’arma fatta in casa, di quelle ‘consigliate’ su tutti i siti jihadisti, come le pentole a pressione riempite di chiodi utilizzate nella strage alla maratona di Boston nel 2013.

USATO ANCHE A SAN BERNARDINO. Fu il malfunzionamento del telecomando a evitare l’esplosione di una ‘tubo-bomba’ sul luogo dell’attentato di San Bernardino, in California, a dicembre del 2015, nel quale morirono 14 persone. E lo scorso aprile tre ‘tubo-bomba’ furono lanciati contro il pullman del Borussia Dortmund che stava portando i giocatori allo stadio della città tedesca. In Italia, invece, il tubo-bomba fu uno degli ordigni artigianali utilizzati da Unabomber, l’attentatore seriale che colpì negli anni ’90 e 2000 ferendo decine di persone tra il Veneto e il Friuli.

La prima volta che Unabomber utilizzò questo tipo di esplosivo fu il 21 agosto del 1994 alla ‘Sagra degli Osei’ di Sacile, in provincia di Pordenone. Una donna raccolse un tubo di ferro lungo 30 centimetri, imbottito di esplosivo e biglie di vetro. L’esplosione ferì lievemente lei e i suoi due figli. Da allora il tubo-bomba diventò una costante degli attentati di Unabomber. Tra il ’94 e il ’96 ne compì ben otto con questo tipo di ordigno. Allora probabilmente non era così semplice ma oggi, da Wikipedia a Youtube, chiunque può trovare su internet tutte le istruzioni per fabbricare un tubo-bomba con tanto di ‘tutorial’ che guidano il potenziale attentatore passo passo.

Tre anni fa, l’allora capo della polizia di New York Bill Bratton lanciò l’allarme su un sito jihadista legato all’Isis dove si insegnava ai «lupi solitari negli Stati Uniti» come «fabbricare una bomba nella propria cucina» e si incitavano i terroristi ad attaccare a New York «luoghi turistici come Times Square». Sul sito era pubblicata anche una guida per costruire proprio un tubo-bomba, utilizzando ‘semplicemente’ «teste di fiammiferi, luci di Natale e zucchero».

(TECNICA INCENDIARIA) DISPOSITIVI DI ACCENSIONE

Innesco incendiario

1.  Rivestire la lampadina flash per macchina fotografica con colla epossidica e fiammiferi in polvere.

2. Collegare un'antenna telescopica alla lampadina.

3. Collegare i cavi elettrici al lato e alla base della lampadina. Nota: i cavi devono essere abbastanza lunghi da consentire l'estensione completa dell'antenna.

4. Collegare l'antenna a qualsiasi alimentatore di accensione elettrica.

5. Collegare la lampadina flash all’alimentatore di accensione elettrica.

6. Versare il liquido incendiario sul pavimento.

7. Posiziona l'innesco al centro della stanza.

8. Estendi l'antenna in modo che il flash sia immerso nel vapore.




(TUTORIAL) I DIVERSI TIPI DI IED (ORDIGNO ESPLOSIVO IMPROVVISATO)

Gli ordigni esplosivi improvvisati o IED, sono bombe che non vengono utilizzate nell’azione militare più comune, ma vengono utilizzate in altri modi, principalmente dai terroristi. La bomba può essere fabbricata con un tipo convenzionale di esplosivo militare, ad esempio pezzi di artiglieria e quindi applicata a un meccanismo di detonazione. I terroristi usano spesso le bombe IED che vengono utilizzate per uccidere personale civile e militare. Possono essere utilizzati ai bordi della strada e in altre aree. I kit di addestramento IED sono forniti alle agenzie di sicurezza che addestrano il loro personale attraverso questi kit, in modo che possano localizzare e distruggere gli esplosivi estremamente pericolosi per la sicurezza.

Tipi di IED

Diversi tipi di IED vengono oggi utilizzati dai terroristi per causare letalità e affezioni, oltre a suscitare paura nella gente.

Testate

Il materiale utilizzato in uno IED può essere nucleare o di altro materiale. Sulla base di questo aspetto, uno IED può essere un dispositivo nucleare improvvisato o un dispositivo esplosivo improvvisato.

Esplosivi

I congegni impiegano materiali che possono essere letali, distruttivi, pirotecnici, nocivi e possono essere composti da sostanze chimiche incendiarie che possono causare incendi. I dispositivi esplosi causano distruzione, sgomento, tormento, inabilità e mortalità.

Chimici

Il tipo di congegni esplosivi IED hanno sostanze chimiche tossiche e caratteristiche che possono causare mortalità e infermità, e possono creare effetti tossici estremi nei pazienti patologicamente fisiologici. Questi dispositivi creano anche paura e modifiche comportamentali nella maggior parte delle persone. Questi congegni sono realizzati modificando un’arma esistente o fabbricando una nuova arma in un modo completamente nuovo e improvvisato.

Biologici

I congegni esplosivi IED possono disperdere materiale biologico che è trasportato da vettori e effetti tossici che causano mortalità e malattie a causa della loro pato-fisiologia.

Radiologici

Un ordigno o un’arma nucleare esistente può essere modificato o una nuova arma può essere fabbricata da terroristi e criminali che causano alta tossicità nella popolazione colpita in caso di esplosione e presentano alti tassi di infermità e mortalità. Tali dispositivi sono anche chiamati dispositivi a bombe sporche o a dispersione radiologica.

Incendiari

Questi congegni provocano incendi ed esplosioni attraverso reazioni chimiche esotermiche o che producono calore. Tali reazioni causano malattie e mortalità a causa dei loro effetti pato-fisiologici avversi.

Proiettili o EFP creati in modo esplosivo

Questi dispositivi hanno un tipo speciale di forma e vengono utilizzati per distruggere bersagli e infliggere danni e morte alle persone entro una distanza di 50 metri. Il proiettile lanciato da questi congegni non ha una precisione accurata oltre i 50 metri. Sono costituiti da rame lavorato e la loro superficie superiore ha una forma curva.

Cariche esplosive incentrate sulla direzione

Questi dispositivi sono molto simili alla forma e alle dimensioni ma sono costituiti da metalli più economici invece del rame e la loro superficie superiore non è concava ma piatta.

Diversi tipi di prodotti per la protezione dei punti di controllo vengono utilizzati negli aeroporti e in altre aree sensibili per la sicurezza per il rilevamento degli IED più piccoli che possono contenere sostanze chimiche o nucleari, è che possono causare danni enormi e perdita di vite umane e alla proprietà.

NUOVE 18

http://terrorismoegoarca.torpress2sarn7xw.onion/2019/11/27/tutorial-i-diversi-tipi-di-ied-ordigno-esplosivo-improvvisato/

http://terrorismoegoarca.torpress2sarn7xw.onion/2019/11/27/tecnica-incendiaria-dispositivi-di-accensione/

http://terrorismoegoarca.torpress2sarn7xw.onion/2019/11/27/come-ha-funzionato-il-tubo-bomba-lordigno-usato-a-new-york/

http://terrorismoegoarca.torpress2sarn7xw.onion/2019/11/27/un-tubo-bomba-esplode-in-una-casa-di-craigavon-irlanda-del-nord/

IL NUOVO TERRORISMO

Alcune caratteristiche e fondamenti sono stati più comuni nel terrorismo negli ultimi decenni; pertanto, alcuni tendono ad etichettarlo come “nuovo”. Il terrorismo è ora considerato nuovo nella struttura, nel finanziamento, nel reclutamento, nella formazione, nelle motivazioni, nelle tattiche, nella portata, negli obiettivi e nella letalità. Il nuovo terrorismo è decentralizzato. I nuovi terroristi sono entità organizzative meno coese. Tradizionalmente, i terroristi hanno fatto affidamento sul sostegno statale e sul sostegno in generale. Di recente, il finanziamento al terrorismo proviene più comunemente da fonti illegali come la frode con carta di credito, la pirateria video, il traffico di stupefacenti, investimenti legali e donazioni da parte di organizzazioni benefiche e individui benestanti. Il nuovo terrorismo non è più limitato alle organizzazioni tradizionali che sono esercitate da conflitti all’interno di nazioni specifiche; invece il campo di battaglia per i nuovi gruppi terroristici è globale. Gli obiettivi del nuovo terrorismo sono anche più globali e tendono a essere indiscriminati.

Il nuovo terrorismo è più pericoloso e più difficile da contrastare rispetto al terrorismo convenzionale in quanto ha una nuova struttura di rete, facilitata da tecnologie informatiche, personale amatoriale, disponibilità a causare vittime in massa, forse utilizzando armi chimiche, biologiche, nucleari o radiologiche, e la maggior parte importante non ha più bisogno di sponsorizzazioni statali. Le caratteristiche più distintive del nuovo terrorismo sono le seguenti:

Reti libere basate su cellule con linee minime di comando e controllo

Acquisizione ambita di armi di alto livello e armi di distruzione di massa [ADM]

Motivazioni politicamente vaghe, religiose o mistiche

Metodi “asimmetrici” che massimizzano le vittime

Uso abile di Internet e manipolazione dei mezzi di comunicazione

Le caratteristiche chiave delle armi e delle tattiche del nuovo terrorismo sono “la minaccia di [armi di distruzione di massa], di obiettivi indiscriminati, e di tassi di vittime intenzionalmente elevati”; per esempio, negli attacchi dell’11 settembre negli Stati Uniti; 11 marzo 2004, in Spagna; 7 luglio 2005, in Gran Bretagna; e il 23 luglio 2005, in Arabia Saudita, hanno registrato alti tassi di vittime. Inoltre, gli obiettivi del nuovo terrorismo sono ora diversi e si stanno spostando da stati particolari verso ideologie specifiche; il nuovo terrorismo ha una portata globale ed è considerato letale. I nuovi terroristi sono caratterizzati come “gruppi particolarmente sovvenzionati, e tecnologicamente articolati in grado di infliggere danni devastanti a una vasta gamma di obiettivi”.

Gli attacchi dell’11 settembre hanno suscitato una maggiore attenzione al terrorismo e al suo funzionamento nel nuovo millennio. Questo continua ad affascinare studiosi, politici, che concordano sul fatto che il terrorismo è cambiato ed è entrato in un nuovo regno di letalità e violenza. Si ritiene che il nuovo terrorismo sia molto più letale del terrorismo in passato; le attuali cifre relative agli incidenti e alle vittime del terrorismo indicano un aumento del numero di vittime piuttosto che del numero di incidenti. Ad esempio, mentre negli anni ’90 il numero totale di incidenti terroristici in tutto il mondo ha mostrato un declino, la percentuale di incidenti terroristici con vittime è aumentata.

Il nuovo terrorismo si sforza di infliggere vittime in massa; è più apocalittico nei metodi e nelle prospettive. Gli attacchi tendono ad essere di alto profilo, e causano enormi sofferenze e provocano conseguenze sociali e politiche a lungo termine. Mentre i vecchi metodi del terrorismo spesso miravano a richieste politiche chiaramente definite, il nuovo terrorismo mira alla distruzione generale della società. Il nuovo terrorismo è “è strettamente legato alle [Armi di distruzioni di massa]”.

Si pensa che i nuovi terroristi abbiano una maggiore volontà di infliggere violenza contro la massa e spargimenti di sangue usando armi chimiche, biologiche, nucleari o radiologiche. Mentre i terroristi tradizionali hanno agito all’interno di specifici confini politici e hanno mostrato scarso interesse per le armi di distruzione di massa, i terroristi moderni sembrano essere più interessati all’utilizzo di queste armi letali; di conseguenza, i terroristi sono in grado di ottenere risultati altamente catastrofici a causa dell’uso di armi estremamente pericolose che possono causare vittime in massa.

(TECNICA ESPLOSIVA) ZAINO BOMBA

Lo zaino bomba è generalmente un dispositivo anti-uomo*, nascosto in uno zaino o in una grande borsa. L’attentatore porta il dispositivo nell’area di destinazione e lo posiziona, dopodiché fugge, dato che l’ordigno esploderà.. Uno zaino offre abbastanza spazio per nascondere un dispositivo sufficientemente grande e potente (fino a circa 30 chilogrammi) in grado, con il giusto esplosivo e con un ampio numero di schegge, di produrre lesioni letali su un gran numero di persone o di danneggiare in modo significativo un edificio o altre proprietà.

Per questo tipo di dispositivo possono essere utilizzati esplosivi a basso livello o alto livello, con i primi, che richiedono schegge per produrre un’esplosione letale. Si deve prestare molta attenzione quando si porta questo tipo di dispositivo, che se non è costruito, impostato e maneggiato in modo adeguato, farà esplodere l’attentatore, facendolo diventare cibo per pesci.

Una buona precauzione che l’attentatore può prendere è quella di posizionare una grande piastra d’acciaio di almeno 1/8 “di spessore (meglio ancora ¼” o 3/8 “) all’interno dello zaino tra la bomba e la parte posteriore. Assicurarsi di utilizzare la più grande piastra d’acciaio che è possibile inserire all’interno dello zaino. Questa piastra di acciaio può salvare da danni da parte di schegge in caso di esplosione prematura, ma probabilmente si verrà schiacciati, feriti, assordati e non si sfuggirà alle forze dell’ordine.

Questa piastra di acciaio può anche essere utilizzata per dirigere le schegge in modo simile a una carica da cava o una mina antiuomo. Ciò produce un modello di delitto più mortale, mirando in una direzione specifica. Uno zaino-bomba con piastra di ferro, è stato usato da Eric Rudolf alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996.

Sfortunatamente lo zaino venne spostato da una guardia di sicurezza poco prima dell’esplosione. Chiunque abbia visto la videocassetta dell’esplosione, comprende il potenziale assassino e il caos insito in un attacco con uno zaino-bomba indiscriminato. L’esplosione in una zona affollata ha ucciso solo una persona, ma dozzine di esse sono rimaste ferite nella successiva fuga. Se lo zaino bomba avesse funzionato correttamente, il bilancio delle vittime sarebbe stato molto più alto.

* Progettato per infliggere morte o lesioni fisiche piuttosto che distruzione materiale.